Biografia

Riccardo Cassisa

Il 16 Luglio 1982 si diploma in Ragioneria presso l'Istituto Tecnico Commerciale "Salvatore Calvino" di Trapani, dal 21 Novembre 1988 svolge la professione di Consulente del Lavoro ed Esperto Contabile.

Il 01 Luglio 2018 viene nominato Revisore Cooperative presso Assessorato Regionale Cooperazione.

Dal 01 Gennaio 2018 è Revisore Contabile presso le diocesi della Regione Sicilia. e dall' 08 Gennaio 2019 è Componente dell'Ufficio Revisioni e Ispezioni della Santa Sede Vaticano.

È inoltre Presidente del Collegio Sindaci Revisori dell'UISP di Palermo e Componente del Collegio dei Revisori dei Conti GESAP dell'Aeroporto "Falcone e Borsellino" di Palermo.

LEGGI ALTRO

Studio Riccardo Cassisa a Trapani

Consulente Aziendale e del Lavoro
Conciliatore Professionista

CONSULENZA DEL LAVORO

Lo Studio Riccardo Cassisa a Trapani eroga il servizio di consulenza del lavoro, e nello specifico effettua l’inquadramento dei dipendenti di un’azienda, assolve agli adempimenti previdenziali e assicurativi, elabora paghe e contributi, funge da consulente nei contenziosi, funge da consulente in materia di lavoro, offre consulenza tecnica di ufficio o di parte, esercita funzioni in ambito delle segnalazioni di denuncia di attività di antiriciclaggio e finanziamento del terrorismo.

LEGGI ALTRO

CONSULENZA FISCALE

Lo Studio Riccardo Cassisa a Trapani eroga il servizio di consulenza fiscale, aiutando imprese, gruppi societari, enti e persone fisiche nella gestione delle relazioni con l’Amministrazione Finanziaria dello Stato e degli Enti locali e negli adempimenti tributari. Guarda, quindi, tutti gli aspetti della tassazione delle imprese individuali, società, associazioni ed enti sia per le imposte dirette sia per le indirette come dichiarazione dei redditi, modello 730, dichiarazioni IMU, TASI, partita IVA e tanto altro.

LEGGI ALTRO

Cosa fa il Revisore di Cooperative?

La revisione cooperativa comprende tutta quella serie di attività finalizzate a verificare la gestione amministrativa e il livello di democrazia interna dell'ente cooperativo; l'obiettivo è di accertare l’effettiva natura mutualistica dell'ente e la legittimazione di quest'ultimo a beneficiare delle agevolazioni fiscali, previdenziali e di altra natura.

Le revisioni cooperative sono programmate almeno una volta ogni due anni, fatte salve le previsioni di leggi speciali che prescrivono una revisione annuale, ed effettuate da revisori, iscritti nell’apposito Albo, incaricati dal Ministero dello Sviluppo Economico o dalle Associazioni nazionali di rappresentanza, assistenza e tutela del movimento cooperativo.

Compito del revisore è di accertare, oltre alla consistenza dello stato patrimoniale dell'ente, la correttezza e la conformità alle norme vigenti dei contratti associativi e dei rapporti di lavoro instaurati con i soci lavoratori. Al termine dell'attività, la revisione si chiude con la richiesta di rilascio del certificato di revisione oppure con la richiesta di provvedimenti sanzionatori a carico della cooperativa.